Siena è una delle città più affascinanti d’Italia, grazie alle sue bellezze artistiche, alla sua storia e alla sua cultura. Siena mostra uno stile medievale unico, che si risveglia ancora di più nei giorni del  famoso Palio, la corsa di cavalli che si svolge due volte l’anno in estate nella celebre Piazza del Campo.

Il simbolo della città di Siena è uno scudo diviso in due parti verticali bianche e nere, chiamate ‘balzana’. Secondo la leggenda, quel simbolo rappresenta il fumo bianco e nero causato dal fuoco acceso dai due fondatori Senio e Ascanio, per ringraziare gli dei dopo la fondazione della città. Le bellezze architettoniche e artistiche della città di Siena si trovano in un’area molto piccola, date le ridotte dimensioni della città. Il cuore della città è l’antica Piazza del Campo: la piazza è famosa per la sua particolare forma a conchiglia divisa in nove segmenti, poiché fu pavimentata durante il periodo del governo dei Nove. Sempre in Piazza del Campo si trova la Fonte Gaia, decorata dallo scultore Jacopo della Quercia, il cui nome deriva dal generale stupore del popolo senese quando videro per la prima volta l’acqua che fuoriusciva da una fontana pubblica. Sul lato opposto della Fonte si trova il Palazzo Pubblico, costruito dal governo dei Nove e oggi sede del museo civico e dell’amministrazione comunale. Sulla sinistra del Palazzo Comunale sorge la Torre del Mangia, alta 102 metri e intitolata al suo primo custode Mangiaguadagni, famoso per aver apprezzato i piatti della cucina del luogo proprio mentre sperperava a tavola i suoi guadagni. Vicino a Piazza del Campo si trovano Palazzo Piccolomini (ora sede dell’Archivio di Stato) e Le Logge del Papa, commissionato da Papa Pio II Piccolomini. Un altro luogo famoso della città è il Duomo, costruito in stile romano-gotico: all’interno è possibile visitare una serie di monumenti quali la libreria Piccolomini, la Cripta, il pavimento pieno di opere d’arte, il Museo dell’Opera e il Facciatone. Sul lato opposto del Duomo è possibile visitare l’antico ospedale di Santa Maria della Scala, oggi adibito a complesso museale che ospita varie mostre durante l’anno. Per gli amanti delle escursioni, infine, è possibile fare trekking urbano perdendosi nei caratteristici vicoli, scoprendo angoli nascosti della città dai panorami mozzafiato.

Con una piccola deviazione da Siena si parte alla scoperta dell’antica e famosa Via Francigena, la strada utilizzata dai pellegrini diretti a Roma. La Via Francigena collega la Toscana a Roma attraverso i borghi medievali del Chianti in Val d’Elsa, il centro storico di Siena e l’area delle Crete Senesi, la Val d’Arbia e la famosa Val d’Orcia.